Dati principali e cenni storici di Poggibonsi

Info e notizie su Poggibonsi

Poggibonsi è un comune in provincia di Siena che conta circa 28.900 abitanti; dista 40 km da Firenze e 25 da Siena.

Si espande su una superficie di 60, 72 km quadrati e si trova ad un'altitudine di 116 metri slm.
Fondata solamente nel 1156, sulla sponda destra del fiume Elsa, nel mezzo della Val d'Elsa, ebbe fin da subito una posizione strategica poiché situata all'incrocio con la Via Francigena; per questo fu contesa nel corso della storia tra Firenze e Siena.
Il suo nome attuale deriva dai due termini 'Poggio' e 'Bonizio', nome di persona di origine germanica.
La sua economia si basa principalmente sull'industria, ma anche l'artigianato è piuttosto sviluppato, in particolare la produzione di mobili e quella di vini, primo tra tutti il Chianti.
Tradizionalmente è suddivisa in 7 rioni : Borgaccio, Cimamori, Centro, Falco, Girata de preti, Orti, Romituzzo.

Il Podium Marturi era il nucleo originario di Poggibonsi: una castello situato nei pressi dell'abbazia di San Michele Arcangelo.
Nel 1115 il castello fu distrutto dall'esercito fiorentino ma nel 1155 Guido Guerra dei Conti Guidi, alleato con Siena, propose ed ottenne di rifondare una nuova città.
Nacque così nel 1156 Podium Bonzi, che nel 1220 fu nominata da Federico II   'città imperiale'.

Nel 1267 fu invasa dalle truppe di Carlo d'Angiò, re di Sicilia e Napoli.
Nel 1270 il castello venne nuovamente distrutto dai Fiorentini, di fazione guelfa,  consapevoli che Poggibonsi si era affermato come comune ghibellino.
Nel XVI secolo diventa un comune libero ma poco dopo fu conquistata dai fiorentini che ditrussero mura e fortificazioni; Lorenzo de' Medici fece costruire la Fortezza  di Poggio Imperiale.
Successivamente la città passa in mano ai Lorena che vi dominano fino al 1860, anno dell'annessione al Regno d'Italia.
Durante la Seconda Guerra Mondiale subisce notevoli danni ma presto si risolleva, divenendo un importante centro economico ed industriale.