Cosa vedere a cosa fare a Poggibonsi

Turismo a Poggibonsi

Poggibonsi è ricca di monumenti storici religiosi civili di sicuro interesse artistico ed architettonico.Elenchiamo di seguito gli edifici più famosi.

Fortezza di Poggio Imperiale: costruita tra il 1488 ed il 1511, è un'imponente opera di fortificazione commissionata da Lorenzo il Magnifico all'architetto Giuliano da Sangallo.
Lo scopo era quello di ricostruire l'antico borgo di Poggio Bonizio che proprio qui aveva il suo fulcro ma il progetto, già sostenuto dall'imperatore Arrigo VII- da cui deriva il nome del colle- fallì, a causa della morte di Arrigo prima e del Magnifico poi.
La fortezza stessa rimase incompiuta, anche perche l'importanza strategica del colle venne meno.

Collegiata di Santa Maria Assunta: ricostruita nel 1863, è in posizione centrale alla città. Il suo campanile a torre  presenta un orologio a quattro quadranti, trasferito recentemente dal Palazzo del Podestà.

Basilica di San Lucchese: il convento e la basilica sorgono su un colle a meno di un km dal centro cittadino; rimane uno dei pochi edifici in stile gotico della Val d'Elsa.
Secondo i più, il complesso fu costruito in seguito alla visita di San Francesco nel 1213; successivamente è stata più volte ristrurrurata ed ampliata.
Attualmente contiene al suo interno diverse opere d'arte, tra cui l' Immacolata Concezione in terracotta di Giovanni della Robbia e la Madonna del Cardellino, di Bartolo di Fredi.
Nella Cappella di san Lucchese è conservato il corpo del santo.

Fontana delle Fate: si trova a 200 metri dal complesso di San Lucchese, lungo la strada. Fu interrata nel 1484 e riscoperta nel 1803. In seguito venne completamente restaurata e rimane a tutt'oggi la più grande di tutta la provincia. E' composta da più vasche situate sotto un vasto portico a sei arcate doppie a sesto acuto.

Vediamo ora i principali eventi che si svolgono a Poggibonsi.

A giugno si svolge la Sagra della Rana, con musica, spettacoli e proposte gastronomiche a base di rane.

A fine Luglio la Festa dell' Unità propone una serie di eventi musicali, teatrali e di spettacoli il tutto accompagnato da una ricca gastronomia proposta negli appositi stand.

Il 10 agosto si ripete ormai da qualche anno l'evento Calici di Stelle: degustazione di vini associazione gastronomica, cantine aperte, musiche e visite  guidate allietano la notte di San Lorenzo rendendola indimenticabile.

I primi giorni di ottobre si svolge il Pigio, sicuramente l'evento più importante:i 7 rioni della città si sfidano nella Gara di Pigiatura dell'Uva. 
Si tratta di una manifestazione dalle antica tradizione che riprende le scene contadine della vendemmia.
Il rione che pigia una maggiore quantità di uva riceve in premio il Boccion: una damigiana magnificamente dipinta da artisti locali;
Lo Zipolo invece è il premio consegnato al rione che, durante la sfilata precedente alla contesa, realizza la coreografia più bella: si tratta  del tappo della damigiana, ugualmente decorato